Lo showcooking come strategia di marketing per ristoranti e non solo

Lo showcooking come strategia di marketing per ristoranti e non solo

La ristorazione non viene più considerata come prima. Oggi oltre a rappresentare uno strumento molto particolare per approcciarsi alla buona cucina, è diventato anche un oggetto altamente mediatico.

Lo showcooking. strategia del tutto innovativa viene posta in auge attraverso mezzi comunicativi come la televisione e il web. Infatti la migliore esperienza da fare in campo culinario è quella dal vivo. Per cui, in virtù di tanto è nato lo showcooking, ovvero un mix di idee applicabili dai ristoranti che vanno alla ricerca di efficaci strategie di marketing.

Cos’è lo Showcooking?

Lo Showcooking come evento di promozione per il ristorante

Ma che cos’è lo showcooking? Altro non è che uno spettacolo di cucina, in grado di mettere insieme l’amore culinario con le strategie di marketing. Questa esperienza era venuta a galla sin dai primordi, quando ancora non si poteva definire tale questo evento.

La nascita di un evento promozionale così famoso è da far risalire agli USA, agli inizi degli anni ’90. Già allora si era capito come lo spettacolo di arte culinaria potesse avere la capacità di attirare molta più gente, senza che quest’ultima dovesse spendere cifre esorbitanti.

Cosa si ottiene con lo showcooking

Grazie al fenomeno dello showcooking i ristoratori possono sponsorizzarsi in maniera artistica e creativa. In tal modo essi possono:

  • Consolidare il nome del locale
  • Far conoscere le loro specialità culinarie
  • Rendere più meritevole la reputazione di laboratorio di sperimentazione di gusti e ricette

Novità e originalità

Di cosa si compone lo showcooking

La novità e l’originalità sono due elementi cardine per qualunque tipologia di spettacolo. Dunque anche per quelli di matrice culinaria. Si deve avere cioè un approccio di curiosità e stimolo per il buon cibo e per le pietanze.

Infatti i più famosi sono gli showcooking convenzionali, ovvero quelli che riportano in circolo tradizionali ricette storiche tipiche di ogni regione.

Lo showcooking può essere pertanto visto come fonte di eventi itineranti, che non solo ricreano la giusta considerazione per la pietanza in sé ma anche per il posto tipico da cui proviene. Il tutto in cambio di soldi, e soprattutto di una grande pubblicità.

Showcooking: nuove idee per la propria attività

Lo showcooking è uno strumento in grado di allargare le frontiere sul futuro della ristorazione. È quel mix di idee in grado di rendere il settore culinario come un posto di piacevoli scoperte. I clienti avvezzi a partecipare all’evento devono poter rimanere esterrefatti da quanto si propone. Devono cioè poter apprezzare l’ambientazione, la cucina, i piatti, considerandoli ogni volta come una nuova scoperta.

I clienti devono poter avere quello stimolo a voler provare, a voler sperimentare nuove pietanze. Devono potersi incuriosire dai nuovi modi di cuocere cercando poi di ripetere l’azione a casa, senza problemi.

Dimensioni dell’evento

L’organizzazione di uno showcooking

Già dal nome di questo evento straordinario si capisce come vengono avvicinati due ambiti sempre più reciproci e collegati, ovvero lo spettacolo e la cucina. Ragion per cui, se il ristorante decide di utilizzare questo strumento di marketing e non solo, deve anche saperlo fare in uno spazio adatto.

Quando si organizza un’evento di questo spessore, bisogna considerare le dimensioni dello stesso. Se intendiamo fare qualcosa in grande dovremo optare per spostarci dalla cucina alla sala del ristorante.

Gli showcooker devono sapersi adattare alla nuova ambientazione, sia che siano professionisti famosi, sia che invece non abbiano ancora la giusta nomea.

Chi deve partecipare ad uno showcooking

L’ambientazione è scelta, le dimensioni dell’evento pure. Resta da capire chi parteciperà all’evento. Bisogna cioè stabilire se ci vuole un evento per un target molto allargato, o invece solo per intimi. A seconda di ciò che sceglieremo potremo optare per locali caratterizzati da cucine spaziose in grado di rendere lo showcooking a dir poco sensazionale.

Se dovessimo decidere di fare un evento per pochi, avremo a che fare con un’organizzazione molto più esclusiva. Più i clienti saranno vicini allo chef che cucina più si sentiranno attratti dai piatti preparati. L’unico accorgimento che bisogna avere è in virtù del fatto che stando in cucina, si dovrebbe stare attenti alla pulizia e alla sicurezza, che deve essere massima.

Scegliere uno Chef

L’importanza dello showcooker

Grande importanza ha lo chef che si scegliere per lo showcooking. Saranno loro ad essere i protagonisti dell’evento, in quanto ambiscono non  solo alla fama della pietanza ma anche a quella personale.

Lo chef deve avere l’abilità di poter attirare l’attenzione del potenziale cliente. Deve sapere preparare ogni piatto con assoluta originalità, facendo tra l’altro credere che si possa replicare a casa senza problemi. Al contempo deve sapere calcare il palcoscenico, avere buona presenza e abilita linguistica. Spiegare nel dettaglio come avviene la preparazione del piatto ed eventualmente descriverlo in modo molto più che strategico così da coinvolgere il pubblico e renderlo partecipe.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi