L’essiccatore in cucina: quale scegliere e vantaggi

L'essiccatore in cucina: quale scegliere e vantaggi

Tutto quello che c’è da sapere sull’essiccatore.

Cos’è l’essiccatore

Cos’è l’essiccatore e a cosa serve

L’essiccatore è un elettrodomestico utilizzato sia a livello casalingo che professionale e può avere diverse dimensioni.

Esistono anche modelli a grandezza ridotta per consentire un trasporto agevole o per collocarlo negli spazi più ristretti.

Per quanto riguarda la sua funzione, è appunto quella di essiccare e disidratare frutta, verdura, funghi, erbe aromatiche, ma anche gli scarti di questi cibi come bucce, gambi, semi e via discorrendo.

Può rivelarsi molto utile a chi possiede un orto o ha la passione di andare a cercare funghi, in quanto avrebbe la possibilità di conservare a lungo i suoi prodotti e creare in questo modo una scorta personale da utilizzare per i mesi successivi.

L’essiccatore è dunque un elettrodomestico assolutamente anti spreco ed eco sostenibile, in quanto, a seguito del suo acquisto, non sarà più necessario utilizzare il freezer o il frigo per la conservazione degli alimenti, che tra l’altro non rappresentano la soluzione migliore per preservare la qualità degli alimenti.

Questo apparecchio è molto apprezzato anche dagli chef, poiché non sono più obbligati ad accendere il forno che, qualora non venga prestata la debita attenzione, espone ad elevati rischi di bruciatura dei cibi piuttosto che essiccarli.

In più il forno comporta maggiori sprechi di energia elettrica o di gas.

Per quanto riguarda la composizione, quella dell’essiccatore è molto essenziale è semplice: è infatti dotato di uno o più cestelli in acciaio inox o plastica su cui posizionare gli alimenti, i quali, una volta azionato l’elettrodomestico, vengono essiccati nell’arco di qualche ora.

Quale scegliere

Che modello di essiccatore scegliere

Poiché in commercio si trovano numerosi modelli di essiccatori, per acquistare quello giusto è bene conoscere alcune caratteristiche importanti, in primis la direzione del flusso d’aria, la quale deve essere preferibilmente orizzontale in modo da poter investire tutti i cestelli dell’elettrodomestico in modo contemporaneo e uniforme.

Grazie a questo particolare, tutti i cibi verranno essiccati egualmente e non sarà dunque necessario ripetere eventuali operazioni.

Un altro dettaglio importante è lo smaltimento dell’aria: se è costante scongiurerà spiacevoli ristagni aromatici e di umidità, che potrebbero compromettere la buona riuscita delle successive essiccazioni.

Infine bisogna valutare accuratamente i programmi, dato che alcuni apparecchi sono provvisti di quelli automatici, perfetti per gli utenti meno esperti.

Ai consumatori che hanno invece delle particolari esigenze, è consigliato l’acquisto di prodotto con funzionalità specifiche, per esempio chi segue un regime alimentare crudista e non deve dunque superare i 40°. Vi sono poi la modalità silenziosa per arrecare meno disturbo possibile, quella di risparmio energetico o quella manuale da gestire nella più totale libertà e autonomia.

Vantaggi

Tutti i vantaggi dell’essiccatore

I vantaggi dell’essiccatore sono moltissimi e qui sotto ne verranno indicati alcuni.

E’ un grande alleato della salute

Grazie all’essiccatore sarà possibile preparare molte ricette naturali e a KM 0 a base di frutta, semi, verdure e quant’altro, di cui verranno salvaguardate tutte le proprietà nutritive.

Con la preparazione domestica si potranno dunque ottenere snack assolutamente privi di conservanti, zuccheri e additivi. Un esempio pratico delle ricette possono essere i muesli con la frutta secca essicata, chips di verdure che sostituiscono egregiamente le patatine oppure le tisane.

E’ facile da usare

L’essiccatore è un elettrodomestico estremamente facile da usare, bisogna solo prestare qualche accorgimento durante il taglio degli alimenti, per esempio quelli di grandi dimensioni (banane, papaia, cipolle, carote) devono essere tagliate a fette molto sottili; quelli di medie dimensioni (albicocche, pomodori, prugne) a metà, mentre quelli piccoli (fragole, ciliegie, lamponi) possono essere messi ad essiccare per intero. Prima dell’acquisto è bene accertarsi che all’interno della confezione sia presente il libretto di istruzioni in lingua italiana.

Alimenti a Km zero

L’essiccatore permette di avere un’abbondante scorta di alimenti a km zero senza spendere una fortuna, in quanto i prezzi dei cibi essiccati già pronti non sono propriamente abbordabili;

Permette di risparmiare

L’essiccazione, essendo uno dei metodi di conservazione più antico ed economico di sempre, consente di risparmiare molto denaro ed energia elettrica.

Niente muffe e batteri

Dato che con l’essiccazione si rimuove tutta l’acqua dei cibi, questi possono essere conservati in dispensa per molto tempo. La totale assenza di acqua elimina la formazione di muffe e la proliferazione dei batteri.

Inoltre, con l’utilizzo dell’essiccatore, si sprigioneranno numerosi aromi e profumi per tutta la casa.

Se si utilizza l’essiccatore non sarà più necessario esporre gli alimenti al sole, eliminando in questo modo la possibilità di contaminazione da parte di smog o agenti atmosferici.

E’ accessibile a tutte le tasche

Esistono numerosi modelli di essiccatori appartenenti a differenti fasce di prezzo e dunque accessibili a tutte le tasche. Con 30 Euro si riesce a portare a casa un elettrodomestico di buona qualità.

Massima libertà

Questo apparecchio concede la massima libertà all’utente, il quale avrà la possibilità di essiccare tutti i cibi che desidera.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi