Come funziona un alambicco?

Sai come funziona un alambicco o a cosa serve? Seguimi in questo articolo perché te lo spiegherò.

Se sei un amante della grappa italiana non puoi non conoscere l’alambicco lo strumento per eccellenza che ci permette di realizzare ogni tipologia di grappa esistente sul mercato. Questo particolare strumento è anche conosciuto con il termine di distillatore perché appunto si occupa di eseguire il processo di distillazione che permette di realizzare le grappe. In questo articolo voglio portarti alla sua scoperta e a scoprire come funziona il processo che ci permette di realizzare ogni tipo di grappa esistente sul mercato.

Come realizzare una grappa?

Per realizzare una grappa abbiamo detto che abbiamo bisogno di eseguire la distillazione che possiamo fare grazie all’utilizzo di uno strumento specifico chiamato alambicco. Ma cosa andiamo a distillare? Come saprai la grappa si ottiene dalle vinacce che altro non sono che le bucce degli acini di uva, prodotto che nelle vigne dopo aver eseguito il vino veniva inutilizzato e scartato. È proprio così che è nata la grappa perché i contadini e gli agricoltori che si occupavano di realizzare il vino e si ritrovavano tra le mani questi scarti decisero di impiegarli per la realizzazione di una bevanda tutta loro. Nel tempo questa bevanda che era considerata la bevanda “dei poveri contadini” ed era principalmente consumata nel nord d’Italia si è da prima diffusa in tutta Italia e poi in tutto il mondo. Oggi tutti ce la invidiano e il suo commercio è tra i più proficui. Tornando a noi per poter eseguire la grappa base e quindi senza aromi aggiunti, oggi ne troviamo di tutti i gusti, andiamo a inserire nella caldaia del nostro alambicco le vinacce che andremo a chiudere ermeticamente grazie al tappo di cui è dotato. Da questo tappo potrai notare che esce un particolare tubo che viene chiamato a collo di cigno dentro al quale passano i vapori che raggiungono la serpentina. I vapori in questione altro non sono che i vapori dell’alcol etilico evaporato. La serpentina viene raffreddata ad acqua, ed è proprio qui che i vapori vanno di nuovo a condensarsi dando vita alla nostra grappa.

Considerazioni finali

Come puoi vedere il funzionamento è molto semplice e lo strumento non richiede un grandissimo impegno, il tutto avviene naturalmente e spontaneamente. Ovviamente poi se vogliamo dare un gusto diverso alla nostra grappa dobbiamo andare ad aggiungere i sapori che vogliamo, al giorno d’oggi né troviamo, come anticipato, di ogni tipologia puoi perciò divertiti a realizzare la tua personale grappa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi