Barbecue: i segreti per una grigliata perfetta

Barbecue: i segreti per una grigliata perfetta

L’estate sta arrivando e con lei i barbecue all’aperto. Termine di origine anglo-americano e abbreviato con la sigla BBQ, il barbecue indica contemporaneamente il fornello con griglia, l’evento sociale e il metodo di cottura. Sinonimo di festa e relax, è un modo per passare momenti piacevoli e divertenti con gli amici.

Il barbecue

L’amore per le grigliate ha conquistato ormai da tempo anche molti italiani, l’88% dei quali dichiara di avere un barbecue e il 75% fa grigliate perfino in inverno. La passione per il barbecue è diventato un fenomeno social, lo dimostrano gli oltre 2 milioni di post e foto pubblicati su Instagram con hashtag #barbecue, #grigliata.

Tipi di barbecue

Quale barbecue scegliere?

Per gli amanti delle grigliate, in commercio sono disponibili tantissimi modelli di barbecue, adatti alle esigenze di tutti.

I barbecue a gas sono facili da usare e da pulire, e alcuni modelli hanno la pietra lavica. Vanno a Butano o a GPL e risultano particolarmente adatti a chi non ha tanto spazio, perché hanno dimensioni ridotte, e a chi lo deve mettere sul balcone, perché non fanno né fumo né odori particolari.

I barbecue a carbonella sono invece quelli classici e i più venduti, sono pratici e facili da muovere, ideali per chi non vuole spendere molto ma non vuole rinunciare a una bella grigliata.

Dotati di una camera per bruciare la legna e di una superficie di cottura, i barbecue a legna sono realizzati con materiali di alta qualità, sono economici e molto maneggevoli. Se non avete fretta e amate una cottura lenta e un gusto aromatizzato, i modelli a legna saranno perfetti per voi.

I barbecue elettrici sono quelli più pratici e fanno risparmiare tempo e fatica. Collegandola a una presa elettrica, la griglia si riscalderà rapidamente e la carne si cucinerà in pochi minuti. Possono essere utilizzati sia all’esterno sia all’interno della casa perché non fanno fumo e odori sgradevoli.

Poi ci sono i barbecue in muratura che possono essere a legna o a gas e sono composti da griglia e canna fumaria. Sono perfetti per chi ha un giardino e per gli amanti dei piccoli tagli di carne che richiedono brevi cotture come salsicce, spiedini, costine e bistecche.

Come si fa il barbecue?

Barbecue: 7 consigli per una grigliata perfetta

Se volete fare una grigliata così perfetta da lasciare i vostri amici a bocca aperta, non è sufficiente avere un barbecue e la carne, ma sarà importante seguire delle “regole” precise. Noi vi suggeriamo dei consigli utili per non fare errori durante una grigliata.

1) Strumenti adatti. Dopo aver scelto il modello di barbecue adatto a voi, dovete munirvi degli strumenti giusti. Non devono mancare pinze tecniche, forchettone e coltello, guanti per non scottarsi e il termometro per capire se all’interno le pietanze sono cotte.

2) Il calore della griglia. Per avere una cottura perfetta è importante che la griglia sia sempre molto calda e leggermente unta. Ricordatevi che il pollo e maiale hanno bisogno di una temperatura di circa 75 gradi, mentre per il manzo occorrono 61 gradi per averlo al sangue e 78 gradi perché sia ben cotto.

3) La scelta della carne. Perfetti per le grigliate sono soprattutto salsicce, spiedini di guanciale, capocollo, pancetta e costine. Sono facili da preparare e si cucinano in pochi minuti. Si può optare anche per il filetto con l’osso o per la fiorentina.

4) I condimenti giusti. Per ammorbidire e insaporire di più la carne è fondamentale scegliere i condimenti giusti, che sapranno esaltarne il gusto. Vi consigliamo di utilizzare una marinatura semplice che può essere composta da olio e limone o olio e aceto, oppure una composta da olio d’oliva, rosmarino salvia pepe nero e aglio. Non dimenticatevi le erbe aromatiche e le spezie, utili per dare un sapore più deciso ai piatti. Le carni devono marinare non meno di 2 ore.

5) Le salse da usare. Immancabili in ogni grigliata sono le salse: la più utilizzata è quella barbecue, tipicamente americana. Si può condire la carne anche ketchup, maionese, senape e guacamole.

6) Il sale a fine cottura. Molti fanno l’errore di aggiungere il sale prima o durante la cottura della grigliata. La carne salata però quando cucina rilascia molta acqua e questo ne compromette notevolmente il risultato finale. Quindi il consiglio di molti chef è quello di aggiungere il sale solo a fine cottura, così la carne resterà morbida e tenera.

7) La carne a riposo. Una volta cotta, consigliamo di mettere la carne a riposare in un piatto coperto con la carta alluminio, che la manterrà calda e morbida.

Il barbecue è ideale anche per grigliate di pesce e verdure. Se siete vegetariani, o semplicemente non vi piace la carne, perfetti da cuocere alla brace sono salmone, tonno, orata, gamberoni e calamari, pesce spada, branzini, cernia, ecc.

Tra le verdure, per un contorno perfetto, non possono mancare zucchine, melanzane, peperoni, cipollotti e carote.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi