A cosa serve un addolcitore d’acqua e come sceglierlo

A tutti almeno una volta nella vita è capitato di vedere una sorta di patina bianca dopo aver lavato i bicchieri o dopo aver fatto bollire l’acqua in una casseruola. Essa si forma a causa dell’acqua “dura” che scorre nelle tubature domestiche. Non tutti sanno, però, il significato di “acqua dura”: l’acqua è definita tale quando c’è una forte presenza di calcare al suo interno. È risaputo che il calcare rappresenta la principale causa di malfunzionamento degli elettrodomestici che si basano sull’utilizzo dell’acqua, come ad esempio la lavatrice, lavastoviglie, ferro da stiro, caldaie ecc. Per far fronte a questo problema e per garantire una maggiore longevità di questi strumenti essenziali, è consigliabile installare un addolcitore (o decalcificatore) di acqua domestica.

 

Cos’è l’addolcitore dell’acqua domestica

L’addolcitore dell’acqua è un particolare apparecchio che, grazie alle resine cationiche presenti al suo interno, permette di rendere meno calcarea l’acqua che sgorga dai rubinetti della propria casa. Il suo meccanismo a primo impatto può risultare complesso, ma non è assolutamente così. L’acqua, una volta entrata nell’addolcitore, viene filtrata da particolari resine caricate con il sodio, il quale, una volta venuto in contatto con le particelle di calcare, riesce a trattenerle rilasciando acqua pura. Ciò che caratterizza i decalcificatori però è la cosiddetta rigenerazione, essa infatti si effettua grazie ad una particolare salamoia che va a risciacquare le resine caricandole al tempo stesso di sodio e scaricando il calcare trattenuto durante il filtraggio.

 

Addolcitore acqua in casa

L’addolcitore maggiormente utilizzato è quello ad uso domestico. Questo decalcificatore, infatti, riesce a garantire altissime prestazioni a prezzi davvero vantaggiosi, e può essere facilmente installato nelle abitazioni, qualunque esse siano, in virtù delle ridotte dimensioni, ad esempio nel terrazzo, oppure nel ripostiglio o in un box, ma l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione è che deve essere installato direttamente all’impianto idrico, in modo da erogare acqua senza calcare in tutti i rubinetti presenti in casa. È possibile altresì optare per i cosiddetti addolcitori a doppio corpo, questa particolare tipologia di addolcitore può essere utilizzata in tutte quelle situazioni in cui è richiesta una grande quantità d’acqua. Molto spesso, infatti, vengono installati nell’impianto idrico centrale dei palazzi, in modo da garantire acqua dolce in tutti gli appartamenti. Vengono definiti a doppio corpo tutti quegli addolcitori che possiedono un contenitore per le resine e di una per la salamoia. È sicuramente una tipologia di addolcitore più ingombrante e per questo è consigliabile per chi ha a disposizione parecchio spazio. Prima di decidere quale addolcitore acquistare, però, è fondamentale conoscere alcuni dettagli, come la durezza dell’acqua all’ingresso, cioè la quantità di calcare presente nella propria acqua e quanta acqua si consuma mediamente. Grazie a questi parametri è possibile decidere con facilità l’addolcitore per l’acqua maggiormente adatto alle proprie esigenze.

 

I vantaggi legati all’addolcitore dell’acqua

I benefici che derivano dall’utilizzo dell’addolcitore dell’acqua sono molteplici. Il vantaggio più importante è sicuramente la riduzione del calcare, con conseguente miglior funzionamento degli elettrodomestici. È per questo che questi prodotti sono maggiormente consigliati dove c’è una forte presenza di calcare, questo infatti può causare il danneggiamento di caldaie a lungo termine ed inoltre influire sui consumi. L’acqua dolce inoltre risulta essere particolarmente benefica per la pelle. È risaputo, infatti, che lavarsi con quest’acqua rende la pelle più liscia, setosa e meno incline a irritazione ed arrossamenti dovuti all’accumulo di calcare presente nell’acqua che normalmente sgorga dai rubinetti. Anche i capelli traggono notevoli benefici dall’utilizzo dell’acqua addolcita, dopo appena pochi lavaggi risultano essere più morbidi e resistenti, senza dover utilizzare particolari prodotti aggiunti allo shampoo che normalmente viene impiegato nel lavaggio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi